Lisbona è una città strana. Da un lato moderna, colorata e simpatica; dall’altro città antica, cupa e in crisi.

Quando arrivi dall’aeroporto vieni spiazzato dalla metropolitana. Le stazioni, quelle più periferiche, sono colorate, pulite e le persone si fermano a fare foto.

Lisbona non è una città turistica. La visiti bene e in pochi giorni ti senti uno “del posto”.

Ogni piazza è una foto. Geometrie Kubrickiane, colori latini e la natura cittadina ti accolgono in ogni angolo.

Lisbona non è ricchezza. Angoli bui, case vuote e negozi a cui rimane la sola insegna, “hanno i loro problemi”.

Ma tutto funziona. Le loro difficoltà non rallentano, i servizi sono precisi.

Lisbona non è solo Lisbona. Cascais, bello; Sintra, ancora più bella.