Chi sono

Forse è iniziato tutto una ventina di anni fa; mi mettevo in piedi vicino al caminetto dei miei nonni e, con una bacchetta, mimavo il fiero Maestro Riccardo Muti.

Si, forse è proprio questo il primo passo che ho fatto verso il mondo della musica.

Tra questo flash e l’inizio della passione vera e propria, ricordo bene la nascita di un altro amore: la tecnologia e i computer. Un giorno, al ritorno a casa dalla scuola elementare, avevo trovato ad aspettarmi, sopra al verde tavolino di camera, un grosso “coso” di plastica beige .

Si, esatto, quello è stato il mio primo computer, un IMB Pentium 133 con 8mb di RAM e Windows 95. E’ stato subito amore.

In quel periodo entrò in casa anche un altro oggetto per me storico: la prima PlayStation

Con queste due novità il mio interesse per la tecnologia è cresciuto spontaneamente, complici anche le grandi evoluzioni degli ultimi 15 anni

Altra tappa importante è stato lo studio della musica, in particolare del Pianoforte, fin dall’età di 12 anni. Solo più tardi, a 15 anni, ho imparato a suonare il basso elettrico, strumento formidabile

Nel 2007 inizio ad appassionarmi all’Home Recording ed è da quel momento che il mio studio è affollato da microfoni e cavi!

Nel 2010, in un periodo piuttosto buio, sento il bisogno di avvicinarmi alla fotografia: inizio a leggere, documentarmi ed osservare.

Questa curiosità modella il modo di osservare le cose quotidiane; la fotografia di strada inizia sempre di più ad essere il genere da me più ambito.

Per il resto studio Informatica all’Università di Firenze e sono certificato CISCO CCNA, amo la natura nel mio Casentino e coltivo peperoncini. Amante della tecnologia, ma rimanendo con i piedi per terra.